Come si raggiunge un’isola che non c’è? L’isola di Wight.

“Ma esiste davvero?” Questa la prima domanda che ci hanno rivolto dopo aver saputo qual era la nostra meta; non una, non due, ma ben tre persone. A quanto pare tutti l’hanno sentita nominare in una famosa canzone italiana degli anni ’70, ma non tutti sono certi della sua esistenza. Vi garantisco invece che oltreContinua a leggere “Come si raggiunge un’isola che non c’è? L’isola di Wight.”

Risate e arte nella capitale…

Dal sole di Dubai al cielo plumbeo di Roma. E’ lì che ho passato il Ponte dell’Immacolata quest’anno, ospite di mia cugina che da anni mi ripete come sia possibile che io non abbia mai visto la capitale in vita mia. Eppure. Questa volta, complice il weekend lungo e la solita voglia di partire particolarmenteContinua a leggere “Risate e arte nella capitale…”

Baby be a giant, let the world be small… la vista dal 148esimo piano del Burj Khalifa.

Uscita dall’ascensore mi sento leggermente instabile sulle gambe. Immagino sia normale, visto l’arrivo al 124esimo piano in 60 secondi netti. Il minuto di salita è stato al buio, con la proiezione sulle pareti dell’ascensore di tutti gli edifici che in quel momento stavamo superando in altezza: la Torre Eiffel, il Big Ben,.. e poi leContinua a leggere “Baby be a giant, let the world be small… la vista dal 148esimo piano del Burj Khalifa.”

Il lago di Tenno e il Borgo medievale di Canale

“Uno tra i più puliti specchi d’acqua dolce d’Italia” recita il sito del comune di Tenno (www.comune.tenno.tn.it): uno dei luoghi più rilassanti in assoluto, aggiungerei. Il Lago di Tenno (Trentino), situato a 570 mt di altezza alle pendici del Monte Misone, è sorprendentemente poco frequentato oggi, una calda e soleggiata domenica di ottobre; piccoli gruppiContinua a leggere “Il lago di Tenno e il Borgo medievale di Canale”

Il mio primo vero viaggio…

Mi chiamo A e da grande voglio fare la giornalista di viaggi. In effetti, non suona male. Suonerebbe anche plausibile se non avessi quasi trent’anni e il da grande non fosse già una realtà. Ricominciamo. Mi chiamo A e lavoro come export manager nel settore della gioielleria. Ebbene sì, lavoro ogni giorno circondata da oro e argento,Continua a leggere “Il mio primo vero viaggio…”